Pronto Intervento +41 91 606 66 50

Image

Formiche Fantasma

Tutto sulla Formica fantasma (Tapinoma Melanocephalum) e come liberarsene

Descrizione della specie di Formica

I lavoratori della Tapinoma melanocephalum – ossia della formica fantasma - sono estremamente piccoli, lunghi da 1,3 a 1,9 mm e monomorfi. Hanno antenne a 12 segmenti con i segmenti che si ispessiscono gradualmente verso la punta. Il primo segmento del funicolo antennale è più lungo del secondo e del terzo segmento messi insieme.

Gli scapi antennali superano il margine occipitale. Sono distintamente bicolore: la testa (comprese le antenne, eccetto per i primi 2 segmenti) e i lati del tronco ali sono bruno-nerastri. Il corpo e le zampe sono opachi o bianco latte, conferendo a questa specie il suo caratteristico aspetto "fantasma".

Questo tipo di formica ha 4 segmenti sulla sua superficie superiore e ha un'apertura anale a fessura che è glabra. Gli occhi sono grandi e ciascuno ha 9 o 10 sfaccettature che si estendono sul suo asse lungo. Le mandibole hanno ciascuna 3 grandi denti e circa 7 piccoli dentelli su di esse. I pungiglioni sono assenti. Le piccole dimensioni, unite al colore chiaro, rendono questa specie difficile da vedere. Quando vengono schiacciati, i lavoratori emettono un odore simile a quello delle noci di cocco marce.

Ricevi aggiornamenti e promozioni

Offerte, promozioni e notizie utili per tenrvi aggiornati su come fare manutenzione
Vespa detta vespula germanica

Riproduzione della formica fantasma

Le T. melanocephalum hanno colonie poligami, unicoloniali, che possono formare nidi individuali contenenti da 100 a 1000 individui. Generalmente, le colonie occupano siti locali che sono troppo piccoli o instabili per supportare intere e grandi colonie, quindi le colonie vengono suddivise in subunità che occupano diversi siti di nidificazione.

Non sembrano esserci combattimenti tra membri di diverse colonie o nidi, almeno quando provengono dalla stessa area. Le regine hanno una vita molto breve, solo poche settimane. Più regine possono essere distribuite in più sottocolonie.

Habitat: dove le troviamo

Spesso occupano habitat temporanei (steli di piante, ciuffi di erba secca, detriti, sotto le piante in vaso) e migrano facilmente se disturbate o se le condizioni diventano sfavorevoli.

Nutrizione della formica



Come altre specie di formiche, le formiche operaie fantasma raccolgono il cibo e lo portano al nido.

Le formiche adulte non sono in grado di mangiare le particelle di cibo più grandi perché il loro esofago è molto stretto e, quindi, consente il passaggio solo di particelle di cibo liquide e molto piccole.

Le larve, invece, hanno denti aguzzi che permettono loro di masticare i cibi solidi che vengono portati al nido dalle formiche adulte.

A differenza di altri animali che - di solito – hanno la madre che rigurgita il cibo per nutrire i suoi piccoli (un esempio comune è l'aquila calva), le formiche fanno il contrario.

Le formiche adulte, infatti, spesso ottengono cibo liquido parzialmente digerito, rigurgitato loro dalle larve.

Scrivici o chiama subito +41916066650

Errore: preghiamo di inserire tutti i dati obbligatori.
Errore: preghiamo di inserire tutti i dati obbligatori.
Errore: preghiamo di inserire tutti i dati obbligatori.

Impatto e danni provocati dalle formiche

La T. melanocephalum è un parassita domestico. Non solo può invadere le case dall'esterno, ma anche nidificare all'interno e compromettere le fonti di cibo. Infesta gli edifici e si è stabilisce in luoghi temperati.

Si insedia nelle serre riscaldate dove può diventare un problema, soprattutto se difende la produzione di melata, i parassiti delle piante contro gli organismi di controllo biologico introdotti. La formica fantasma è in grado di trasportare microbi patogeni negli ospedali. Alcune persone soffrono di una leggera irritazione della pelle a seguito del contatto con questa formica.

Come tenerle lontane

L'uso di spray o polveri stressa le colonie di formiche, provocandone la suddivisione in subcolonie e la dispersione. Questa dispersione (detta anche gemmazione), moltiplica il numero di colonie di formiche e, quindi, anche il problema della loro presenza in casa.

L'esca è il modo più affidabile per eliminare l'intera colonia, invece di spruzzare un tipico spray repellente. Meglio scegliere tra esche a base di zucchero e esche a base di proteine/grassi che abbiano un'azione lenta.

Gli insetticidi e le esche a rapida azione, infatti, uccideranno solo le formiche bottinatrici, non permettendo a quelle operaie di portare l'esca a casa per nutrire la regina, le lavoratrici del nido e la covata.

logo_bitis.png
Disinfestatori professionisti e certificati

Indirizzi

Via alla Campagna 4, 6900 Lugano

Via Pre Mulgé 1, 6986 Curio

+41 91 606 66 50

info@bitis.ch

Certificati

© Copyright 2022 BITIS. All Rights Reserved.

Web Agency - AnySolution 

Cerca